“…i donatori sono persone assolutamente normali che, grazie ad una scelta semplice come firmare una dichiarazione di volontà, possono compiere gesti straordinari.”

Come si dichiara la volontà di donare un organo?

Alla base della donazione (che è sempre gratuita) c’è la scelta esplicita compiuta da un cittadino italiano. Non esistono precisi limiti di età per donare un organo.

Normalmente si valuta le condizioni generali del donatore per valutare quali organi possano essere donati. In particolare le cornee e il fegato possono essere prelevati da donatori di età anche superiore a 80 anni.

Un rene o una porzione di fegato possono giungere anche da un donatore vivente, appartenente alla cerchia ristretta di famigliari.

Quest’ultima procedura è vietata per organi vitali: come il cuore, un intero fegato o polmone. Per attestare la volontà di donare gli organi, è necessario avere compilato una nota scritta che contenga nome, cognome, data di nascita, dichiarazione di volontà (positiva o negativa), data e firma, è considerata valida ai fini della dichiarazione.

Il documento, di cui diversi fac-simile sono reperibili in rete (ma può essere redatto anche su carta bianca), deve essere consegnato all’Azienda Sanitaria Locale di riferimento, al proprio medico di famiglia o portato sempre con sé.

È sufficiente anche aver compilato il tesserino blu inviato dal Ministero della Sanità, da conservare assieme ai documenti personali, o essere iscritti al Registro dell’Associazione Italiana Donatori Organi (occorre avere almeno 18 anni). Da qualche tempo è possibile comunicare la propria volontà anche agli uffici anagrafe dei Comuni, in fase di richiesta o rinnovo della carta d’identità. Per i minorenni sono sempre i genitori a decidere.
Se uno dei due è contrario, il prelievo non può essere effettuato. Se questa volontà non risulta invece manifesta, avvenuto il decesso, il personale sanitario può chiedere ai congiunti più stretti di decidere in merito alla possibilità di procedere al prelievo degli organi.
Per Messina: AUSL n. 5, via del Vespro, is 289

In cifre

  • Dal 1999 ad oggi, oltre quattro milioni di dichiarazioni di volontà registrate dal Sistema Informativo Trapianti (SIT) e raccolte da ASL, AIDO e Comuni
  • Di queste, due milioni e 800mila sono state rilasciate al momento del rilascio/rinnovo della carta di identità (modalità introdotta dalla Legge 26 febbraio 2010 n. 25)
  • Ad oggi, circa 9.000 pazienti sono in lista di attesa di ricevere un organo